Uccisi e bruciati, presi presunti autori

Duplice omicidio nel 2006 maturato in ambito faida tra cosche

(ANSA) - CATANZARO, 8 LUG - Sono stati arrestati dai carabinieri i presunti responsabili dell'omicidio di Massimiliano Falcone e Davide Iannoccari, avvenuto nel novembre del 2006 nella Presila Catanzarese. Si tratta di Salvatore Abbruzzo, di 42 anni, e Francesco Gualtieri, di 39.
    L'arresto di Abbruzzo e Gualtieri è stato fatto in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Catanzaro su richiesta della Dda. L'assassinio di Falcone e Iannoccari venne eseguito a colpi di arma da fuoco nel territorio di Taverna. I cadaveri delle vittime vennero poi portati nelle campagne di Sorbo San Basile e bruciati.
    Secondo quanto emerso dalle indagini, il movente del duplice omicidio sarebbe da collegare alla faida tra esponenti di gruppi criminali 'ndranghetisti di Borgia facenti capo al gruppo Catarisano, da una parte, ed a quello dei Cossari-Falcone dall'altro, allora in contrapposizione.
    Abbruzzo e Gualtieri sono detenuti dal 18 giugno scorso per una condanna a 12 anni per associazione di tipo mafioso.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere