Lega Pro: Ghirelli, famiglie allo stadio

Penultima tappa a Reggio Calabria iniziativa "Pallone d'Italia"

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 18 MAR - "I ragazzi e le ragazze, le famiglie, devono tornare negli stadi e gioire o essere tristi solo se la loro squadra ha vinto o ha perso. Non per altro.
    Percorriamo l'Italia perché vogliamo che il calcio torni a essere semplicemente un gioco". Lo ha detto il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, in occasione della penultima tappa a Reggio Calabria del tour "Il Pallone d'Italia", incontrando dirigenti di club, autorità e forze dell'ordine.
    "Bisogna ricominciare - ha aggiunto Ghirelli - a concepire la partita di calcio come un evento che serve e si svolge per un grande gioco. La partita e la sua sostenibilità devono essere al centro. Per questo vado in giro per capire la realtà del territorio e dove si può agire per migliorare".
    All'evento c'erano Daniela Stradiotto, presidente dell'Osservatorio nazionale manifestazioni sportive, e Nicola Ferrigni, della Link Campus University di Roma, assieme ai Questori di Reggio Calabria Raffaele Grassi e di Catania, Alberto Francini.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere