Canapa light ma era fuori norma,arresto

Ai domiciliari commerciante. Sequestrati 11 chili di sostanza

(ANSA) - LAMEZIA TERME (CATANZARO), 20 GEN - Veniva venduta come cannabis light ma in realtà i principi attivi non rientravano nei limiti di legge. Un commerciante di Lamezia Terme, di 32 anni, è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.
    I militari nell'ambito delle attività di prevenzione e repressione dello spaccio di stupefacenti hanno attuato controlli sulla vendita di cannabis light. Tra i controllati c'era il trentaduenne lametino titolare di un negozio per la commercializzazione dei derivati di canapa e cannabis light a Gioia Tauro. Oltre al negozio dove sono stati trovate 322 bustine light i carabinieri hanno perquisito l'abitazione dove, all'interno di un garage, monitorato da sistema di videosorveglianza, hanno trovato sacchi e barattoli in vetro con infiorescenze per un peso complessivo di circa 11 chilogrammi.
    Trovati anche 52 mila euro in contanti. Alla fine meno di un chilo degli 11 sequestrati è risultato a norma di legge.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere