A casa in orario di lavoro, denunciati medici e infermieri

Si allontanavano da uffici distretto anche durante straordinari

Si allontanavano durante l'orario di lavoro per andare a casa o per fare la spesa senza timbrare il cartellino, e, in qualche caso, anche durante le ore di straordinario. Venti tra medici, infermieri, assistenti e collaboratori a vario titolo in servizio nel distretto di Serra San Bruno sono stati denunciati dai carabinieri per truffa aggravata e false attestazioni o certificazioni di orari lavorativi. L'indagine riguarda il periodo che va da dicembre 2017 fino ad inizio maggio 2018.   

L'indagine che ha portato alla denuncia per assenteismo dei dipendenti dell'Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia, è partita nel dicembre del 2017, quando sono state riscontrate una serie di condotte, presumibilmente illecite, poste in essere da parte di un medico impiegato nel Distretto sanitario di Serra San Bruno. L'attività investigativa che ne è seguita ha permesso di portare alla luce una serie di condotte similari anche da parte di altri dipendenti tra medici, infermieri e altro personale. In particolare è emerso l'allontanamento volontario da parte degli indagati dal presidio pubblico durante l'orario di lavoro per pranzare o per recarsi a fare la spesa ai supermarket locali senza procedere alla timbratura del cartellino elettronico in loro possesso. In un caso è stata registrata anche un doppia timbratura di due cartellini differenti da parte della stessa persona.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere