Salubrità case, calabresi poco informati

Minacce domestiche più temute fughe gas e inquinamento acqua

(ANSA) - CATANZARO, 30 OTT - Un calabrese su due (51%) ammette di avere una conoscenza limitata dei pericoli legati all'inquinamento che insistono nelle nostre abitazioni mentre il 39% ne ignora del tutto l'esistenza. E' quanto emerge dai risultati di una ricerca effettuata dall'Osservatorio di Sara Assicurazioni.
    Tra le minacce domestiche più temute dai calabresi, si collocano ai primi posti le fughe di gas (59%), le sostanze nocive nell'aria (49%) e l'inquinamento dell'acqua (53%).
    Preoccupano anche i campi elettromagnetici (51%), mentre solo il 21% dei calabresi si dice spaventato dagli allergeni, come i comuni acari della polvere, ospiti indesiderati che spesso si annidano tra lenzuola e coperte.
    Per quanto riguarda l'acqua potabile di casa gli abitanti della regione hanno pochi dubbi. Solo il 23% degli intervistati dichiara di berla abitualmente, mentre il 77% preferisce quella in bottiglia, e uno dei motivi scatenanti è proprio la poca fiducia nella sua qualità e salubrità.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Francesco La Regina - Zinco Group

Canna fumaria ad alto valore aggiunto di tecnologia alla Zinco Group

"Facciamo le stesse cose che fanno gli altri, noi le facciamo in modo diverso"


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere