Rapina in centro Cosenza, due arresti

Individuati da squadra mobile grazie descrizione e immagini tv

(ANSA) - COSENZA, 13 SET - La squadra mobile di Cosenza ha arrestato i presunti autori di una rapina compiuta ai danni di una donna che si trovava con i 2 figli minorenni. Luigi Belladonna, di 43 anni, e Monica Farsetta (28), sono accusati di rapina aggravata e l'uomo anche di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale. I due sono accusati di una rapina compiuta il 7 agosto scorso in un palazzo del centro di Cosenza.
    La donna si stava recando in uno studio medico. Entrata in ascensore è stata affrontata da un uomo che l'ha bloccata e, dicendole di avere una pistola addosso, si è fatto consegnare il denaro (circa 300 euro) e la fede nuziale. Avuta la descrizione dell'aggressore, gli agenti della mobile hanno visionato i filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona. Gli investigatori hanno così accertato che l'uomo era arrivato e ripartito a bordo di un'auto guidata da una donna. I due, già noti alle forze dell'ordine, sono stati identificati. Belladonna è stato portato in carcere e Farsetta ai domiciliari.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

.

Michelangelo Bonaddio: “Lo sviluppo tecnologico aiuta il rispetto dell’ambiente”

Il fondatore della Bonaddio, azienda calabrese specializzata nella produzione di articoli in gomma, ha ideato strumenti adatti alla salvaguardia del territorio.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.