Maltrattamenti in famiglia, un arresto

Lesione e percosse a congiunti costretti ad allontanarsi da casa

(ANSA) - CATANZARO, 11 GEN - Un uomo R.V. di 38 anni è stato arrestato e posto ai domiciliari in una struttura pubblica per la cura di malati psichiatrici dalla Squadra mobile di Catanzaro con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni e percosse.
    L'arresto è stato fatto in esecuzione di una misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura della Repubblica.
    I poliziotti, dopo essere intervenuti a seguito delle violenze messe in atto dall'uomo ai danni di alcuni familiari, hanno raccolto una serie di elementi tali da fare emergere una situazione di maltrattamenti posti in essere dall'arrestato nel corso degli anni al punto che alcuni suoi congiunti si sono dovuti allontanare dal comune domicilio.
    L'indagine, condotta nell'immediatezza dei fatti anche sulla base di quanto accertato dagli agenti nel loro intervento, ha consentito di chiedere l'emissione della misura cautelare in considerazione anche delle patologie psichiatriche di cui l'uomo è affetto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

.

Michelangelo Bonaddio: “Lo sviluppo tecnologico aiuta il rispetto dell’ambiente”

Il fondatore della Bonaddio, azienda calabrese specializzata nella produzione di articoli in gomma, ha ideato strumenti adatti alla salvaguardia del territorio.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.