Indennità falsi braccianti, 157 denunce

Danni a erario per 700 mila euro. Evasi i contributi all'Inps

(ANSA) - COSENZA, 29 MAR - Centocinquantasette persone sono state denunciate dai finanzieri del comando provinciale di Cosenza per aver falsamente dichiarato indennità di disoccupazione, sussidi di maternità, assegni familiari e indennità di malattia.
    L'ammontare della truffa perpetrata ai danni dell'erario è pari a 700 mila euro, erogati attraverso la predisposizione di falsi contratti di fitto/comodato di terreni. In base a quanto dichiarato, risultavano assunti centinaia di falsi braccianti agricoli, a tempo determinato, per un totale di otto mila giornate lavorative.
    L'attività dei lavoratori agricoli assunti fittiziamente veniva dichiarata su terreni inesistenti e in qualche caso anche sotto sequestro per inquinamento ambientale. Dagli accertamenti è emerso che non sono stati versati contributi previdenziali all'Inps per circa 150 mila euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

.

Michelangelo Bonaddio: “Lo sviluppo tecnologico aiuta il rispetto dell’ambiente”

Il fondatore della Bonaddio, azienda calabrese specializzata nella produzione di articoli in gomma, ha ideato strumenti adatti alla salvaguardia del territorio.


Francesco La Regina - Zinco Group

Canna fumaria ad alto valore aggiunto di tecnologia alla Zinco Group

"Facciamo le stesse cose che fanno gli altri, noi le facciamo in modo diverso"


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere