Tornano processioni dopo stop inchino

Decisione del vescovo di Oppido Mamertina,il 4 aprile primo rito

(ANSA) - OPPIDO MAMERTINA (REGGIO CALABRIA), 26 MAR - Dal prossimo 4 aprile, nella Diocesi di Oppido Mamertina-Palmi si potrà tornare a svolgere processioni religiose dopo lo stop, durato quasi due anni, imposto dal vescovo Francesco Milito in seguito al presunto "inchino" - un dondolamento dell'effige sacra - rivolto verso la casa del presunto boss Beppe Mazzagatti in occasione della processione della Madonna delle Grazie della frazione Tresilico, svoltasi a Oppido nel luglio 2014. E' stato lo stesso vescovo mons. Milito ad approvare un documento col quale si autorizzano di nuovo le processioni. La prima processione a tornare sarà quella della Madonna dell'Annunziata, protettrice della Diocesi, in programma il 4 aprile a Oppido. Si sono svolti regolarmente, perché autorizzati già lo scorso anno, i riti pasquali. Nell'atto di mons. Milito, che ha validità 3 anni, dopo i quali sarà fatta una verifica, si parla anche della preparazione dei componenti i Comitati che organizzano le feste e dei portatori delle effigi sacre.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere