Presentata videosorveglianza Catanzaro

Sindaco:città all'avanguardia.Prefetto: deterrenza e repressione

(ANSA) - CATANZARO, 29 FEB - Cinquantasette nuove telecamere ad alta risoluzione, puntate giorno e notte su altrettanti angoli del tessuto urbano per elevare i livelli di sicurezza della città di Catanzaro. E' quanto prevede il sistema di videosorveglianza, il primo del genere in funzione in Calabria, realizzato dal Comune capoluogo con i fondi del Pon sicurezza, in sinergia con la Prefettura e in collaborazione con la Polizia di Stato. Il sistema, denominato Tesic, predisposto dal Consorzio Comitel, è stato presentato dal sindaco Sergio Abramo, dal prefetto Luisa Latella e dal questore Giuseppe Racca alla presenza dei vertici provinciali di polizia, carabinieri, guardia di finanza e Corpo forestale dello Stato. "Catanzaro - ha detto il sindaco Abramo - si pone, così, all'avanguardia in questo settore a livello regionale". "La videosorveglianza - ha sostenuto il prefetto Latella - non è la soluzione del problema sicurezza, ma è certamente un grosso aiuto. Il sistema ha una forza non solo di deterrenza, ma anche di repressione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Francesco La Regina - Zinco Group

Canna fumaria ad alto valore aggiunto di tecnologia alla Zinco Group

"Facciamo le stesse cose che fanno gli altri, noi le facciamo in modo diverso"


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere