Presentata videosorveglianza Catanzaro

Sindaco:città all'avanguardia.Prefetto: deterrenza e repressione

(ANSA) - CATANZARO, 29 FEB - Cinquantasette nuove telecamere ad alta risoluzione, puntate giorno e notte su altrettanti angoli del tessuto urbano per elevare i livelli di sicurezza della città di Catanzaro. E' quanto prevede il sistema di videosorveglianza, il primo del genere in funzione in Calabria, realizzato dal Comune capoluogo con i fondi del Pon sicurezza, in sinergia con la Prefettura e in collaborazione con la Polizia di Stato. Il sistema, denominato Tesic, predisposto dal Consorzio Comitel, è stato presentato dal sindaco Sergio Abramo, dal prefetto Luisa Latella e dal questore Giuseppe Racca alla presenza dei vertici provinciali di polizia, carabinieri, guardia di finanza e Corpo forestale dello Stato. "Catanzaro - ha detto il sindaco Abramo - si pone, così, all'avanguardia in questo settore a livello regionale". "La videosorveglianza - ha sostenuto il prefetto Latella - non è la soluzione del problema sicurezza, ma è certamente un grosso aiuto. Il sistema ha una forza non solo di deterrenza, ma anche di repressione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere