Acerenza, via corso Vittorio E. terzo?

Avvocato: togliere intitolazione, promulgò le leggi razziali

(ANSA) - POTENZA, 5 SET - La "cancellazione" della strada intitolata ad Acerenza (Potenza) a Vittorio Emanuele terzo di Savoia (1869-1947) - "complice promulgatore delle leggi razziali fasciste" - è stata chiesta oggi al sindaco del paese da Canio Salese, un avvocato di origini acheruntine che vive a Pescara.
    In una lettera al sindaco di Acerenza, Salese ha sottolineato che "la principale strada del centro abitato" del comune lucano è intitolata al re che promulgò, il 5 settembre 1938, le leggi razziali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere