Sisma L’Aquila; Masset, grandissimo orgoglio aiutare Città

Ambasciatore francese in Italia:si deve pensare futuro, ci siamo

(ANSA) - L'AQUILA, 10 SET - "Sono qui per la quarta volta ed è sempre una emozione visitare questa terra forte, antica, temprata e nobile. L'Aquila è una città bellissima, una delle più belle d'Europa nella quale vedo un progresso ogni volta che vengo. Palazzi, chiese monumenti, la vita che torna nel centro storico, dimostrano una straordinaria progressione". Così l'ambasciatore francese in Italia Christian Masset, intervenendo all'Aquila all'evento "L'Aquila ringrazia", l'iniziativa a dieci anni dal sisma organizzata dal Comune dell'Aquila nella suggestiva cornice di Palazzo Pica-Alfieri "per esprimere la gratitudine agli Stati esteri che hanno fornito dei contributi ed aiuti per la ricostruzione e la rinascita sociale e culturale". Complessivamente gli stati mondiali che nel 2009 hanno accettato l'invito di "adottare" monumenti storici hanno devoluto circa 32 milioni di euro.
    Il governo francese ha stanziato 3,25 milioni di euro, la stessa somma è stata assicurata alla ricostruzione della chiesa di Santa Maria del Suffragio inaugurata lo scorso 6 dicembre alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e dello stesso ambasciatore.
    "Siamo stati soci del restauro, grandissimo orgoglio per noi, e vogliamo continuare, si deve pensare al futuro. Per noi questo palazzo, bellissimo, è punto di incontro della storia tra Francia e Italia visto che ospitò Napoleone Bonaparte'', ha detto ancora Masset.
    Il ministro consigliere incaricato d'Affari del Canada, Christofer Burton, ha sottolineato che "quando ci fu il terremoto, il Canada ha deciso di rispondere all'appello del governo italiano. Non solo per dare una mano ma per ripristinare il tessuto economico. Il pensiero andò alle 309 vittime di cui 55 studenti ed allora si pensò di finanziare un centro polivalente che ho visitato personalmente verificando il fatto che ci sono molti studenti che utilizzano le Infrastrutture. Con la Protezione civile si trovò poi un terreno vicino alla università dove furono piantati 55 aceri, quegli alberi sono ancora lì ad onorare gli studenti morti. Il nostro desiderio è che L'Aquila torni all'antico splendore". Il Canada ha stanziato circa 4,5 milioni di euro.
    Per il primo consigliere dell'ambasciata del Kazakstan, Aigerim Raissova, "disgrazie naturali non possono essere evitate ma si possono aiutare coloro che sono vittime di tali eventi, siamo stato onorati di aver contribuito alla ricostruzione e siamo disponibili per il futuro". Il Governo Kazako ha stanziato 1,7 milioni di euro per il restauro del complesso monumentale San Giuseppe de Minimi.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere