Abruzzo: Marcozzi (M5S), è testa a testa con Marsilio

Ma centrodestra litiga dal primo giorno, e Legnini in recupero

(ANSA) - PESCARA, 28 GEN - ''Noi corriamo per il primo posto, ci fa piacere questo testa a testa con il centrodestra, dato al 38%, mentre a noi attestano un 37%, ma da soli. Quanto ai sondaggi, per il centrosinistra sapevamo che non avesse senso partecipare a queste elezioni, di sinistra ne vedo poca''.
    Lo ha detto Sara Marcozzi, candidata presidente M5S alle regionali del prossimo 10 febbraio in Abruzzo, durante il forum ANSA. ''Il centrodestra non è in grado di vincere e di governare, hanno litigato sin dal primo giorno, anche quando hanno presentato le liste. Pretendono di governare questa regione e il loro candidato Marco Marsilio non è neanche abruzzese, come se io domani mi presentassi alle regionali del Lazio. Se per vincere basta il 35%? Dipende da quanto Marsilio possa causare il decremento del centrodestra e quanto Legnini sia in grado di recuperare''.
    Alle scorse politiche di marzo il M5S in Abruzzo alla Camera ha conquistato il 39,8% dei voti, il centrodestra il 35,8%, il centrosinistra 17,4%, Leu 2,6%, Pap 1,3%.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere