Natale all'Aquila, messa in Lis al convento di San Giuliano

Ente nazionale Sordi, dal 2019 tornano corsi in sede

(ANSA) - L'AQUILA, 14 DIC - Il 2019 sarà un anno importante per l'Ente Nazionale Sordi sezione provinciale dell'Aquila: riprenderanno in sede i Corsi di Lingua dei Segni Italiana (Lis), primo livello. La Lis, con proprie regole, sintassi e grammatica, è la lingua utilizzata nel territorio italiano dai componenti della comunità sorda ed è veicolata attraverso il canale visivo-gestuale. "Nostro obiettivo - spiega il presidente dell'Ens L'Aquila, Francesco Mastropietro - è essere supporto per le persone sorde della nostra ampia provincia, punto di riferimento per enti e istituzioni in ambito di sordità e svolgere campagne informative sulla disabilità uditiva".
    Domenica 16 dicembre tradizionale festa di Natale per i soci: si comincia alle 11 nel Convento di San Giuliano con la messa, celebrata dal Guardiano del Convento, padre Marco Federici, aperta alla cittadinanza e tradotta in Lis da un interprete. Come ci si relaziona con una persona sorda, se i sordi parlano, cos'è la Lingua dei Segni, sono le domande più frequenti rivolte alle persone sorde, quelle al centro degli incontri che l'Ens ha svolto nei giorni scorsi in alcune scuole superiori dell'Aquila in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, organizzata dal Comune. "Sono stati momenti di confronto molto costruttivi con i giovani aquilani e il prossimo anno - annuncia Mastropietro - continueremo su questa strada. Sono numerose le scuole dove svolgeremo le nostre campagne informative sulla Sordità".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere