D'Alfonso, lesione autonomia Capo Stato

Avvocatura Regione Abruzzo valuta estremi denuncia promotori

(ANSA) - PESCARA, 10 AGO - La Giunta d'Abruzzo ha dato incarico all'Avvocatura regionale di verificare la possibilità di presentare denuncia nei confronti dei rappresentanti istituzionali 'che hanno promosso minaccia di messa in stato di accusa del presidente della Repubblica'. Lo fa sapere il presidente dimissionario della Regione Luciano D'Alfonso, annunciando che, quale senatore Pd, ha presentato un'interrogazione al presidente del Consiglio Conte. I fatti oggetto della verifica risalgono al periodo tra 27 e 28 maggio, a seguito della crisi istituzionale aperta per la formazione del Governo. Per D'Alfonso "si è configurata, anche con la sola minaccia, la lesione dell'autonomia riconosciuta costituzionalmente al Capo dello Stato. È la prima volta che si fa un'iniziativa del genere in Italia, a tutela dei valori di altissima consistenza della Repubblica. Se fossimo stati in America, saremmo stati di più a tutelare il bene supremo dell'Unità Nazionale e dell'Unità territoriale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere