Vaccini: Sulmona; legale, ricorso per riammissione a scuola

(ANSA) - SULMONA (L'AQUILA), 12 MAR - "I bambini devono essere riammessi perché entro la scadenza del 10 settembre 2017 i genitori non hanno mai firmato e depositato all'Istituto scolastico la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà prevista dall'art.5 del cosiddetto decreto Lorenzin". Lo afferma l'avvocato Emidio Grumelli del Foro di Pescara, che sta curando il ricorso contro il provvedimento di esclusione dalle lezioni scolastiche adottato questa mattina a Sulmona nei confronti di alcuni bambini della scuola dell'infanzia. "Entro quella data, i genitori hanno optato per il deposito formale di richiesta di vaccinazione alla Asl territorialmente competente. Pertanto in perfetta aderenza del dettato normativo.
    Nessun altro adempimento - conclude il legale pescarese - erano tenuti ad espletare entro la data del 10 marzo 2018". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere