Nasce a Chieti il presidio di Libera

Dedicato all'imprenditore napoletano Romanò ucciso dalla camorra

(ANSA) - CHIETI, 5 DIC - Rappresentanti delle istituzioni cittadine, ma anche del mondo dell'impresa e del volontariato al battesimo, ieri sera a Chieti, nella sede della Cna, del presidio cittadino di "Libera, Associazione nomi numeri contro le mafie" fondata da don Luigi Ciotti. Dedicato all'imprenditore napoletano Attilio Romanò, ucciso dalla camorra, il presidio promette di diventare punto di riferimento della legalità, luogo di promozione di eventi, di educazione delle nuove generazioni, di presenza attiva sul territorio. Presenti, con il vice presidente nazionale dell'associazione, Davide Pati, l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Chieti, Emilia De Matteo; il questore Raffaele Palumbo; il presidente del Comitato Cittadino Giampiero Perrotti; la direttrice della Cna provinciale, Letizia Scastiglia. Con loro, le insegnanti delle scuole aderenti alla costituente rete di legalità "Percorsi di Educazione Civile", partner di Libera, di cui è capofila il Convitto nazionale Giovan Battista Vico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere