Incendio Morrone: Parco Majella, attacco a montagne simbolo

Direttore Ente, danni saranno visibili per anni

(ANSA) - SULMONA (L'AQUILA), 21 AGO - "Un vero e proprio attacco a una delle montagne simbolo del Parco Nazionale della Majella. E che ha toccato ampie zone di riserva integrale". Sono le parole del direttore del Parco, Oremo Di Nino, in merito all'incendio che da sabato scorso interessa il monte Morrone, nel massiccio della Majella, "con roghi nei territori dei comuni di Sulmona e Pacentro". Per Di Nino si tratta di "un grave danno alla biodiversità del Parco, in uno dei settori più belli e di pregio. Un vero e proprio attacco alle politiche di conservazione del Parco, danni che saranno visibili per anni". "Ieri le fiamme hanno lambito l'abitato delle Marane di Sulmona e progressivamente hanno avvolto il sovrastante versante del Morrone. Le fiamme per tutta la notte hanno risalito il versante e solo questa mattina i mezzi aerei stanno tentando lo spegnimento nei settori alti della montagna" riepiloga sul sito del Parco il direttore, aggiungendo che "l'Ente, in contatto con la sala operativa della Protezione civile, è presente sul posto con mezzi e uomini per gli interventi di bonifica e controllo dei focolai rimasti nei settori più bassi dell'incendio. Gli interventi nei settori alti della montagna attualmente possono essere effettuati solo con i mezzi aerei e sono in servizio un altro Canadair e un elicottero a supporto dell'aereo già sul posto. Nelle scorse settimane il Parco aveva già messo a disposizione della Sala Operativa Regionale i mezzi e i gruppi antincendio provenienti dal disciolto Corpo Forestale dello Stato". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere