Caserma Cc intitolata a Menichini

Nel 2004 il militare investito da treno durante un inseguimento

(ANSA) - FRANCAVILLA AL MARE (CHIETI), 17 GIU - Un eroe dei nostri giorni scomparso tragicamente nell'adempimento del proprio dovere. A Giangabriele Menichini, appuntato scelto dei Carabinieri in servizio presso la Compagnia di Pescara, nel 2004 investito da un treno mentre inseguiva alcuni malviventi durante un'operazione antidroga, è stata intitolata la caserma del Comando stazione di Francavilla al Mare. Alla cerimonia, con i parenti del militare e i colleghi che erano con lui nel nucleo radiomobile, hanno partecipato l'Arcivescovo di Chieti Bruno Forte, il presidente della Regione Luciano D'Alfonso, il sindaco di Francavilla Antonio Luciani, il comandante della Legione Carabinieri Abruzzo Molise, generale di brigata Michele Sirimarco, e il comandante Provinciale di Chieti, colonnello Luciano Calabrò. "Menichini è stato un bravo carabiniere - ha detto Sirimarco - che non sapeva di dover morire, ma sapeva di poter correre questo rischio perché la sua missione era rendere un servizio alla comunità, come fanno tutti i carabinieri".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Impresa funebre De Florentiis

Emidio De Florentiis: «Ogni lutto causa dolore, ma i funerali non sono tutti uguali»

In un settore delicato come quello funebre, la professionalità e la sensibilità fanno la differenza: qualità irrinunciabili per la storica impresa Emidio e Alfredo De Florentiis di Pescara


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere