Sequestrata discarica rifiuti pericolosi

Rischio inquinamento ambientale, tre persone denunciate

(ANSA) - PREZZA (L'AQUILA), 11 MAR - Una megadiscarica di 15 mila metri cubi di rifiuti, pericolosi e non, individuata in un'area di proprietà privata di circa 3 mila metri quadri vicino l'acquedotto in uso al Comune di Pratola Peligna (L'Aquila), è stata posta sotto sequestro a Prezza nella zona dove sarebbe dovuto sorgere un centro per l'accoglienza di profughi. Tre persone sono state denunciate con l'accusa di reati ambientali, attività di gestione di rifiuti non autorizzata e getto pericoloso di cose. L'operazione è stata condotta dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Sulmona, in sinergia con il Comando Corpo Forestale di Sulmona ed il Nipaf del Comando provinciale dell'Aquila. I rifiuti, interrati ad una profondità di circa due metri, senza alcun criterio, erano materiali di risulta edili, plastica, ferro, accumulatori di piombo e fusti contenenti liquido oleoso nero; sono stati trovati abbandonati resti di autovetture, di amianto, recipienti contenenti solventi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere