Primo parto in acqua in ospedale Chieti

Singolare coincidenza, anche la mamma è nata così

(ANSA) - CHIETI, 8 MAR - Si chiama Melissa Grano la giovane donna di Chieti che ha dato alla luce la sua primogenita inaugurando la vasca per il parto in acqua installata nel reparto di Ostetricia del policlinico di Chieti: singolare coincidenza, la donna era venuta al mondo in Inghilterra 33 anni fa con la stessa modalità che, secondo gli esperti, migliora il benessere materno e neonatale, riducendo il dolore e i danni a carico dei tessuti perineali. "Ho deciso di partorire in acqua al momento, non l'avevo valutato prima, ma è una scelta che consiglio a tutte le donne. È stata un'esperienza davvero straordinaria - dice la giovane mamma. A contatto con l'acqua sono riuscita a rilassarmi e a contenere gli spasmi del travaglio. Ed è stato bellissimo potermi concentrare sulla magia di quei momenti, di cui conserverò un ricordo intenso e carico di emozione". Alla bimba è stato dato nome Gaia, pesa tre chilogrammi e gode di ottima salute.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere