Dimissioni in 9, decade sindaco Sulmona

Segretario regionale Pd, in due hanno tradito mandato elettori

(ANSA) - SULMONA (L'AQUILA), 12 FEB - Nove consiglieri comunali firmano le dimissioni e mandano a casa il sindaco di Sulmona, tra loro anche due della maggioranza iscritti al Pd.
    Contravvenendo alle indicazioni del segretario regionale, Marco Rapino, i due hanno contribuito a far raggiungere il numero necessario a far cadere il primo cittadino, Peppino Ranalli, loro collega di partito. "Chi era stato eletto per stare in maggioranza ha tradito il mandato che gli era stato consegnato dagli elettori. La città di Sulmona merita più di tutto questo" commenta Rapino. Se entro il 24 febbraio arriverà il decreto di scioglimento del Consiglio comunale si andrà alle elezioni nel maggio prossimo, altrimenti la città dovrà affrontare un lungo periodo di commissariamento. "Per la quarta volta consecutiva Sulmona verrà commissariata e travolta - commenta Rapino - La sua classe dirigente perde un'altra opportunità di dimostrarsi diversa e matura".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere