Lotta a smog monitorando mare

Stazione meteorologica e analizzatore ozono su Torre a 5Km costa

(ANSA) - L'AQUILA, 1 FEB - La lotta allo smog nell'area di Pescara passa anche attraverso il monitoraggio dell'atmosfera in mare aperto. Dalla collaborazione tra il Centro di Eccellenza Cetemps dell'Università dell'Aquila, il Cirsam e la Posidonia s.r.l. è nata l'idea di installare una stazione meteorologica ed un analizzatore di ozono sulla Torre a mare Posidonia a 5.3 km dalla costa. La stazione è unica in Adriatico e i dati di temperatura, umidità, pressione, ozono, direzione e velocità del vento, verranno trasmessi in tempo reale ad un server del Cetemps che provvederà a renderli pubblici su una pagina web. La strumentazione scientifica ha richiesto il potenziamento del sistema a pannelli solari per la produzione di energia elettrica presente sulla Torre Posidonia. Un primo contributo che può venire dalle misure in mare è sulla comprensione degli effetti della brezza marina nel degrado della qualità dell'aria nell'area metropolitana di Pescara, integrando i dati off-shore con quelli sulla costa della rete osservativa Arta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere