Maltempo: ponte crollato a Gaby, ipotesi passaggio su torrente

Sindaco, "potrebbe essere pronto in 15 giorni"

(ANSA) - AOSTA, 03 OTT - Un passaggio sul torrente da realizzare in poche settimane, per mettere fine il prima possibile all'isolamento dell'alta valle di Gressoney. E' una delle ipotesi su cui sono al lavoro i tecnici della Regione Valle d'Aosta dopo il crollo del ponte di Gaby, travolto dalla piena del Niel. "Si aspetta che scenda il livello del torrente, tra due o tre giorni potrebbe iniziare la posa dei tubi. Il passaggio sarà a senso unico alternato, i lavori potrebbero durare due settimane", spiega il sindaco di Gaby, Francesco Valerio.
    L'alta valle del Lys resta comunque raggiungibile da una viabilità alternativa alla strada regionale, riservata al momento ai mezzi di soccorso. L'idea è "di consentire il passaggio lungo la stretta strada comunale durante tre finestre giornaliere, indicativamente 6-8, 12-13 e 18-20, in modo da permettere a chi ha necessità di spostarsi in auto di farlo". Si sta organizzando anche il trasporto dei più giovani da Gressoney-La-Trinité con pulmini fino a Gaby, "dove gli alunni potranno salire sull'autobus di linea che li porterà verso il fondovalle".
    Il crollo del ponte ha causato anche problemi di fornitura di acqua potabile e corrente elettrica a parte del paese. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie