Testolin, danneggiati da Sistema Italia

Questione va portata su tutti i tavoli nazionali

"Non è bastata e non basta la costante attenzione posta dalla nostra regione nell'agire con equilibrio e trasparenza ponendo nel contempo la massima attenzione alla sicurezza sanitaria e all'esigenza di non penalizzare l'economia. Proprio per tali motivi la penalizzazione che subiscono le attività valdostani deve essere portata su tutti i tavoli nazionale perché la Regione subisce gli effetti negativi del 'Sistema Italia' nel suo complesso". Lo ha detto il presidente della Regione Valle d'Aosta, Renzo Testolin, intervenendo al Consiglio politiche del lavoro per fare il punto sull'emergenza Coronavirus.
    "Le ricadute negative sulla Valle d'Aosta - ha aggiunto - sono il risultato di un immagine che, spesso, è stata gestita non nel migliore dei modi a livello nazionale e, soprattutto, in modo sproporzionato e inopportuno rispetto ad alcune scelte che sono state lette in senso estremamente allarmistico, sia all'interno dei confini nazionali sia dalla comunità internazionale". E' stato infine ribadito che "la Valle d'Aosta è un territorio sicuro, perché costantemente e opportunamente monitorato e gestito, soprattutto per quanto attiene l'aspetto sanitario e dell'assistenza medica".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie