Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ss47, domani la riapertura di una corsia in direzione Padova

Ss47, domani la riapertura di una corsia in direzione Padova

Riaperta nel primo pomeriggio di oggi la Ss237 del Caffaro

TRENTO, 02 aprile 2024, 17:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Per mettere in sicurezza la Ss350 dopo la caduta di due massi in località Lastebasse, avvenuta domenica, sarà necessario realizzare alcune barriere paramassi e un bacino di accumulo chiuso da un vallo-tomo. Lo comunica la Provincia di Trento in una nota.
    Proseguono anche i lavori di incanalamento delle acque e di pulizia della carreggiata in direzione Padova della Ss47 della Valsugana, interessata da un cedimento di materiale proveniente dalla scarpata di monte sulla sede stradale. Il traffico leggero è deviato lungo la strada dei Forti, mentre i mezzi pesanti sono invitati a usare la A22, la Sp76 di Lona-Lases e la Sp71 Fersina Avisio, oppure la Ss349 Val d'Assa Pedemontana e Costo e la Sp1 direzione lago di Caldonazzo. Nella giornata di domani si conta, salvo imprevisti, di riaprire almeno una delle due corsie.
    È stata riaperta nel primo pomeriggio di oggi la Ss237 del Caffaro, dopo che una colata di detriti scesa ieri mattina in località Ca' Rossa, nel comune di Storo, aveva otturato il sottopasso stradale e imposto l'istituzione di un senso unico alternato.
    Sono chiuse per frana la Sp31 del passo Manghen (al chilometro 34,6 circa, in località Zochi) e la Sp58 di Faedo. La Sp94 di Stavel è chiusa per pericolo valanghe fino all'intersezione con la Ss42 del Tonale e della Mendola. È chiusa per smottamento, invece, la Ss42 del Tonale e della Mendola (tra Brez e l'intersezione con la Sp43 di Castelfondo).
    Il meteo di questi giorni ha portato a istituire il senso unico alternato presso la Sp71 Fersina-Avisio (in prossimità di Sover e in località Sevignano), presso la Sp6 di Rumo (in località Molini), presso la Sp55 di Campodenno (a monte di Cressino), presso la Ss42 del Tonale e della Mendola (tra Brez e l'intersezione con la Sp43 di Castelfondo) e presso la Sp87 di Peio in direzione Comasine (in prossimità dell'intersezione per Peio).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza