Ministro Israele, fine stato palestinese

Sindaco Gerusalemme, ora porti ambasciata Usa in città

(ANSA) - TEL AVIV, 9 NOV - "E' finita l'era dello stato palestinese". Questo il commento di Naftali Bennett, ministro dell'educazione e leader del partito di destra religiosa Focolare Ebraico vicino al movimento dei coloni, all'elezione di Donald Trump. La sua vittoria - ha aggiunto - "è una formidabile occasione per Israele per annunciare l'immediata revoca del concetto di uno Stato palestinese nel cuore della nostra terra, che va direttamente contro la nostra sicurezza contro la giustezza della nostra causa". "Questa - ha aggiunto - è la concezione del presidente eletto così come compare nel suo programma politico e di sicuro deve essere la sua politica".
    Anche il sindaco di Gerusalemme Nir Barkat ha salutato l'elezione di Trump e si è augurato che, come promesso in campagna elettorale, il presidente Usa "trasferisca l'ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie