Covid: Johnson, stadi inglesi aperti fra maggio e giugno

A maggio con tetto 10.000 posti, sottolinea Premier in briefing

(ANSA) - LONDRA, 22 FEB - Stadi riaperti nel Regno Unito fra maggio e giugno, nell'ambito della roadmap sul dopo lockdown annunciata oggi dal Premier britannico Boris Johnson. Lo ha ribadito lo stesso Johnson in una conferenza stampa serale da Downing Street, precisando che gli impianti sportivi - a condizione che tutti i dati previsti su contagi, varianti e vaccini restino frattanto positivi - potranno riaprire i battenti nella fase 3 del piano, non prima del 17 maggio, al pari di teatri, cinema e altri luoghi d'intrattenimento con un massimo di 10.000 spettatori; mentre un via libera più ampio alle presenze di pubblico per "la partire di calcio" potrà scattare nella fase 4 del piano, dal 21 giugno.
    Nei giorni scorsi il Regno - in pole position sul fronte del vaccini in Europa - si è offerto di ospitare tutte le partite degli Europei previsti per l'estate prossima, al momento programmati dalla Uefa in una formula sparpagliata tra varie capitali del vecchio continente. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie