13 arresti per assembramenti a Liverpool e Leeds

Festeggiamenti criticati dalla polizia

(ANSA-AFP) - LONDRA, 23 LUG - Tredici persone sono state arrestate tra Liverpool e Leeds a causa degli assembramenti creatisi per i festeggiamenti dei tifosi che celebravano i successi dei rispettivi club, il primo campione in Premier League, il secondo promosso nella massima serie. Nove tifosi sono stati arrestati durante la notte tra mercoledì a giovedì fuori dallo stadio di Anfield, dove il Liverpool ha celebrato il titolo inglese, il primo in 30 anni, dopo la vittoria per 5-3 sul Chelsea. "Anche se il numero di persone ieri sera avrebbe potuto essere molto più grande, è deludente che le persone non abbiano ascoltato le nostre richieste, quelle del club e del comune di non riunirsi" come misura di prevenzione del contagio da coronavirus, ha detto la polizia.
    A Leeds, dove i giocatori hanno sfilato in un autobus a due piani di fronte ai tifosi, quattro persone sono state arrestate e un ufficiale di polizia è rimasto leggermente ferito. Critiche sono piovute sul club per la decisione di mettere in mostra i giocatori per festeggiare il ritorno in Premier dopo 16 anni di esilio. (ANSA-AFP).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie