Maradona, Messi sembra più un peluche

Ex Pibe de Oro attacca la 'Pulce' "meritava squalifica"

(ANSA) - ROMA, 9 MAG - Non usa mezzi termini Diego Maradona che in una intervista all'argentino 'Olè', critica la decisione della Fifa di annullare la maxi squalifica a Lionel Messi.
    "Voglio chiarire che a Infantino non ho chiesto nulla, né Infantino ha a che vedere col tribunale sportivo. Gli hanno ridotto la squalifica - dice Maradona - per la storia di sempre coi grandi. Leo meritava una giornata di squalifica in più. Sono contento come argentino e per Messi e perché torniamo a credere nel sogno mondiale. Messi? Non è da aggredire, l'ho allenato un anno e mi è sembrato più un peluche che un giocatore di calcio".
    Parlando della Seleccion, Maradona elogia l'atalantino 'Papu' Gomez e ne sponsorizza la convocazione. Poi, sulla morte di Jorge Cysterpiller, suo primo manager, Maradona respinge l'idea che si sia trattato di suicidio. La chiusura sul concetto del tradimento che sembra essere un riferimento a Icardi: "Sono stato tradito, ma io non l'ho mai fatto. Io non dico morte ai traditori, però devono pagare e non li perdono".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie