Canoa: raduno nazionale, comincia preparazione per Olimpiadi

Sedici gli atleti convocati, più 6 per test di valutazione

(ANSA) - ROMA, 04 NOV - La nazionale italiana di canoa velocità riparte dalle acque di Castel Gandolfo (Roma). Da oggi e fino al 21 novembre gli azzurri (16 convocati, più 6 atleti per test valutativi) si ritroveranno nel Centro Federale del Lago di Albano per il primo raduno stagionale che apre ufficialmente il cammino verso le Olimpiadi di Tokyo. Sotto la guida del dt Oreste Perri comincia il percorso di preparazione per una stagione ricca di appuntamenti internazionali.
    Si parte con l'ultima finestra di qualificazione olimpica a maggio, dal 9 al 12 a Szeged (Ungheria) e del 14 al 21 a Barnaul (Russia), quest'ultima solo per le barche singole. Attualmente l'Italia ha già qualificato due imbarcazioni ai Mondiali di Szeged 2019: il K1 200 e il K2 1000 metri.
    A giugno, dal 3 al 6, gli azzurri faranno rotta su Duisburg (Germania) per gli Europei e poi, dopo i Giochi Olimpici (2-7 agosto), su Copenaghen (Danimarca) per i Mondiali dal 15 al 19 settembre.
    "Siamo pronti e abbiamo grande voglia di ripartire. Il 2021, coronavirus permettendo, sarà un anno cruciale per la canoa italiana", spiega Perri. "Abbiamo degli obiettivi a breve termine come le qualificazioni e le Olimpiadi di Tokyo, e al tempo stesso un obiettivo a medio termine, ovvero preparare la squadra per le qualificazioni olimpiche del 2023 per Parigi.
    Abbiamo una squadra giovane e forte come ampi margini di crescita, per questo penso che lo spostamento di un anno delle Olimpiadi non ci abbia penalizzato più di tanto. La coppa del mondo di Szeged di quest'anno - dove l'Italia ha vinto ben 7 medaglie - ci ha dimostrato che stiamo andando nella direzione giusta, ora dobbiamo lavorare a testa bassa, credendo in ciò che stiamo facendo". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie