A Milano un centro per bimbi con genitori ricoverati

Aprirà sabato prossimo, 15 stanze per ragazzini in isolamento

Con l'aumento dei ricoverati per il Coronavirus si affaccia una nuova emergenza: quella dei bambini, rimasti senza un adulto di riferimento perché i genitori sono stati ricoverati. Per questo a partire da sabato sarà aperta a Milano Zumbimbi, una struttura residenziale riconvertita in luogo di accoglienza che avrà 15 camere singole, che diventeranno doppie in caso di fratelli, dedicate ai ragazzini tra i 6 e i 14 anni e che non hanno altri adulti di riferimento che possano prendersi cura di loro. La struttura, che ha sede in via Bonaventura Zumbini, è stata realizzata da Terre des Hommes, insieme alla Fondazione Geronimo Stilton, che sostengono la Fondazione per l'Ospedale dei bambini Buzzi, in collaborazione con La Cordata, Comin Diaconia Valdese, Emergency e Comune di Milano. Lo scopo è assicurare ai ragazzini una permanenza il più possibile serena nonostante la delicatezza di questa fase della loro vita e le ulteriori difficoltà imposte dalle regole dell'isolamento che prevedono che i bambini alloggino in camere singole e mantengano le distanze di sicurezza tra i loro e con l'equipe che si occuperà di loro, composta da operatori, educatori e psicologi.     Fondazione Geronimo Stilton e Terre des Hommes si sono attivati per attrezzare al più presto la struttura e reperire donazioni che permettano di comprare tutto il necessario (a cominciare da tablet, lenzuola, salviette, camici, mascherine, guanti…) nonché per pagare il personale altamente qualificato che assisterà i bambini sia dal punto di vista psicologico che educativo. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie