Salvini, se l'Europa è questa è una schifezza

Il leader della Lega: 'La gente sta morendo ora. Andate a zappare'

"Dedico un pensiero di schifo e vergogna all'Europa, si sono presi 15 giorni di tempo per decidere, perché a Berlino e Bruxelles non hanno capito che la gente sta morendo". Lo ha detto il senatore e leader della Lega, Matteo Salvini, intervenendo in diretta a TeleLombardia. "Quindi si sono riuniti e hanno deciso che ci penseranno per due settimane, se e come aiutare. Se questa è l'Unione europea è una schifezza. Ma andate a zappare", ha concluso. 

"Altro che 'unione', questo è un covo di serpi e sciacalli. Prima sconfiggiamo il virus, poi ripensiamo all'Europa. E, se serve, salutiamo. Senza neanche ringraziare", afferma.

"Il problema è il numero di tamponi, ma anche di mascherine e bombole di ossigeno. Lavoro da giorni perché da Roma non arrivano, ma non solo in Lombardia anche in Sicilia mancano mascherine, guanti, camici, ossigeno. I rifornimenti promessi dallo Stato non stanno arrivando", aggiunge Salvini. "Sto passando parte delle mie giornate cercando di aiutare a trovare ossigeno e mascherine. Stiamo cercando di fare da tramite, ci sono milioni di mascherine comprate dalle Regioni, ad esempio dalla Liguria, che sono bloccate dall'altra parte del mondo perché lo Stato ha la precedenza. Le Regioni tirano fuori i soldi e trovano le mascherine, che sono bloccate perché prima devono arrivare quelle dello Stato che però non stanno arrivando".

"Ai sindaci di qualunque colore politico dobbiamo solo dire grazie perché stanno facendo un lavoro incredibile soprattutto nei piccoli comuni", prosegue. "Se uno accende la tv nazionale però vede per la Lombardia il sindaco di Milano, Sala, e il sindaco di Bergamo, Gori che ogni tanto fanno pure polemica dimenticandosi che andavano agli aperitivi e al ristorante cinese a Bergamo con tutta la giunta".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie