Colloqui sullo Yemen a Ginevra

Cominceranno lunedì 15 giugno a Ginevra le consultazioni sul conflitto in Yemen in presenza del segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon e di delegazioni del governo e dei ribelli. Le consultazioni, condotte dall'inviato speciale dell'Onu per lo Yemen Ismail Ould Cheikh Ahmed, si svolgeranno in un primo tempo in modo separato. «Si tratterà di colloqui di avvicinamento con la speranza di portare alla fine le parti allo stesso tavolo. L'inviato speciale incontrerà le parti separatamente, lo scopo è farle incontrare», ha detto il portavoce Onu Ahmad Fawzi. Le consultazioni, che dovrebbero durare due-tre giorni, «sono parte di un processo e sono le prime consultazioni con le diverse parti coinvolte nel conflitto yemenita da quando sono riprese le ostilità. Segnano un passo importante», ha aggiunto Fwzi. «Speriamo che le consultazioni creino le condizioni per una nuova dinamica che porti fiducia tra le parti yemenite e porti benefici alla popolazione, con la riduzione delle violenze e l'aumento dell'accesso agli aiuti umanitari e ai servizi di base». Il conflitto in Yemen oppone da oltre due mesi le forze fedeli al presidente Abd-Rabbu Mansour Hadi, fuggito in Arabia Saudita, ai ribelli sciiti Houthi. Da fine marzo, una coalizione araba guidata dall'Arabia Saudita (sunnita) effettua raid aerei contro le posizioni dei ribelli Houthi, sciiti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie