Sindaco di Budapest sfida Orban, 'l'Ungheria è nei guai'

45enne Karacsony si candida per guidare alleanza opposizioni

Il sindaco di Budapest, Gergely Karacsony, ha lanciato la sua sfida a Viktor Orban annunciando l'intenzione di guidare un'alleanza delle opposizioni per sconfiggere il premier sovranista alle elezioni del prossimo anno.
    "Alla fine di una lunga riflessione ho deciso che mi presenterò alle primarie dell'opposizione come candidato premier", ha detto il 45enne in un video pubblicato su Facebook.
    "Sento che l'Ungheria è nei guai, il nostro paese è diviso.
    Vorrei riunire l'Ungheria", ha detto Karacsony che ha già sconfitto Orban nel 2019 alle elezioni nella capitale.
    Il primo cittadino di Budapest ha ottime chance di vincere le primarie, il cui primo turno si terrà dal 18 al 26 settembre.
    Tre dei sei partiti di opposizione hanno già annunciato che lo sosterranno. E gli ultimi sondaggi mostrano che la coalizione è in leggero vantaggio sul potente partito di Orban.
    Dal 2010 Fidesz ha vinto tre super maggioranze parlamentari consecutive, in parte grazie alla decisione dei partiti di opposizione di candidarsi separatamente. L'anno scorso l'alleanza - che include partiti di sinistra, liberali e di destra - ha annunciato che unirà le forze per avere un unico candidato contro Fidesz in tutti i 106 distretti elettorali.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie