Coronavirus: Filippine,medici a Duterte, lockdown o perdiamo

Quasi 5.000 casi in 24 ore. Monito contro riapertura Paese

(ANSA) - MANILA, 01 AGO - Nelle Filippine migliaia di medici di ben 80 associazioni hanno lanciato un monito al presidente e uomo forte, Rodrigo Duterte, perché reimponga il lockdown a Manila e altre province sull'onda di una risorgenza del contagio da coronavirus che ha provocato quasi 5.000 contagi nelle sole ultime 24 ore.
    "Stiamo perdendo la battaglia contro il Covid-19 e dobbiamo perciò formulare un piano d'azione corposo e definitivo" perché "il nostro sistema sanitario rischia di essere travolto", con anche un numero crescente di operatori sanitari che si ammalano.
    I medici chiedono a Duterte di imporre nuovamente una "quarantena di comunità rinforzata" sulla capitale Manila e le province circostanti almeno fino al 15 agosto.
    Le Filippine, malgrado siano uscite da poco da uno dei lockdown più stringenti del mondo, hanno un totale di 98.000 infezioni con 2-039 morti, fra cui 43 operatori sanitari.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie