Fisco: Misiani, assurdo strumentalizzare, rischio ingorgo

Sgravi decisi finora valgono 7,5 mld tasse in meno nel 2020

 "Strumentalizzare politicamente la questione dei versamenti dovuti il 20 luglio e fare passare il governo come nemico dei contribuenti è assurdo, se pensiamo a quanto è stato deciso in questi mesi". Lo scrive il viceministro dell'economia Antonio Misiani in un post su Facebook, spiegando "spostare anche i versamenti di giugno (già prorogati al 20 luglio) a settembre - spiega - creerebbe un grande ingorgo fiscale, in un periodo nel quale tra l'altro i dati puntuali dei versamenti sono necessari per la stesura dei documenti di programmazione economica e finanziaria del governo".
    Gli sgravi fiscali decisi finora, evidenzia Misiani, "valgono complessivamente 7,5 miliardi di tasse in meno nel 2020; 21,2 miliardi nel 2020; 28,5 miliardi annui dal 2022. Inoltre, sono stati erogati ad oggi oltre 4 miliardi di contributi a fondo perduto alle aziende in difficoltà". "Per quanto riguarda le fasi più critiche della crisi, ricordo che abbiamo sospeso i versamenti di marzo aprile e maggio fino a settembre per decine di miliardi. Un termine - aggiunge - che vorremmo riscadenzare con lo scostamento di bilancio che chiederemo nei prossimi giorni al Parlamento". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie