Week end di teatro on line con Solenghi, Malosti e Guzzanti

Su web, tv e social, anche Buazzelli e Borboni d'annata

Dal doppio Malosti al ritorno di Tullio Solenghi. E poi Sabina Guzzanti, Michele Riondino e le "ragioni" di Elettra. Sono alcuni degli appuntamenti del nuovo week end teatrale, ancora forzatamente "lontano" dal pubblico in platea, ma vivissimo tra web, social, streaming e tv.
VENEZIA e TORINO - Dal palcoscenico del Goldoni di Venezia, Valter Malosti debutta questa sera in prima nazionale ne "I due gemelli veneziani", la sua prima commedia di Carlo Goldoni, adattata per la scena insieme ad Angela Demattè. Prodotto dal Teatro Piemonte Europa e realizzato con il Teatro Stabile del Veneto e il Metastasio di Prato, lo spettacolo dovuta andare in scena a Venezia già nella primavera scorsa. Ora trova un nuovo palcoscenico (temporaneo) sul web, in streaming sulla piattaforma Backstage dello Stabile del Veneto. Ma per Malosti parte anche "Annunciazione. Dodici poesie intorno ad Auschwitz", selezione di scritti di Primo Levi, scelte e introdotte dal critico e studioso Domenico Scarpa e interpretate dal regista, attore e direttore del Tpe, dopo la tournée che ha dedicato a "Se questo è un uomo". On line sul sito e sulla pagina Facebook del Circolo dei lettori, giovedì 14 gennaio alle 21, "Annunciazione" inaugura il ciclo "Io so cosa vuol dire non tornare", progetto ideato dalla Fondazione Circolo dei lettori insieme al Centro Internazionale di Studi Primo Levi.
MILANO - "Dio è morto e neanche io mi sento tanto bene". È con il celebre aforisma di Woody Allen, che Tullio Solenghi torna al teatro dopo l'esperienza tv di Ballando con le stelle, mattatore il 13 e 14 gennaio alle 21 in diretta streaming dal palcoscenico dello Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro nell'ambito della rassegna Armonie e Suoni (su www.nohma.org).
Un reading che mette insieme brani tratti dai libri del regista americano, come "Racconti Hassidici" o le parodia delle Sacre Scritture da "Saperla Lunga", e alcune musiche immortalate nelle sue pellicole più note. Ad accompagnare Solenghi, il Nidi Ensemble.
MODENA - Proprio nei giorni in cui al Teatro Storchi avrebbe dovuto debuttare "Elettra, onora il padre e la madre", lo spettacolo scritto da Fabrizio Sinisi, per la regia di Lisa Ferlazzo Natoli e Alessandro Ferroni, Emilia Romagna Teatro Fondazione porta sul web quattro pillole per approfondire e accompagnare la messa in scena, in attesa di vederla dal vivo.
Una sorta di sequel immaginario in quattro episodi, costruiti come fossero interrogatori, per ricostruire verità, menzogne e fantasmagorie delle vicende di Elettra. Una miniserie "impossibile" per raccontare le "versioni" di Egisto, Oreste, Mia e della stessa Elettra intorno alla misteriosa morte di Clitennestra (sulla pagina Facebook di ERT e su emiliaromagnateatro.com ) ROMA - Ultima puntata per "Metamorfosi Cabaret", il progetto digitale del Teatro di Roma e della compagnia residente all'Argentina guidata da Giorgio Barberio Corsetti, che domenica alle 19 chiude il suo viaggio nella città, nei linguaggi e negli immaginari di Roma. Ospiti d'eccezione, Sabina Guzzanti e Michele Riondino: la prima con un suo personale sguardo sulla realtà di Spin Time, mentre il secondo si tufferà nell'avanspettacolo di inizio Novecento con l'Amleto di Petrolini ( in streaming sulla pagina Facebook mentre le puntate passate sono sul canale YouTube del Tdr).
ROMA - Debutta domenica 17 gennaio "L'ultima live di Jumbobimbo87", testo scritto da Federico Brugnone con Giulio Della Monica e la regia video di Dario Aita, primo dei tre spettacoli di Live Streaming Theatre, il progetto promosso da ATCL Circuito Multidisciplinare della Regione Lazio che si terrà fisicamente allo Spazio Rossellini, visibile gratuitamente sulla piattaforma ATCL Magazine. Un format a cura di Katia Caselli, nato da una call lanciata a compagnie professioniste per progetti artistici della scena contemporanea, nuove produzioni o riallestimenti pensati e rivisitati apposta per il live streaming. Al termine della settimana di residenza, gli spettacoli sono messi in scena al Rossellini, trasformato per l'occasione n un set dove regia teatrale e video si sperimentano e confrontano. Scelti tra 74 proposte, gli altri due tiutroli (visibili il 24 gennaio e il 7 febbraio) sono Sibylla Tales della Compagnia Zaches Teatro e Due addetti alle pulizie del collettivo Le Ore Piccole.
RAI5 - Nuovo appuntamento per i Cechov d'annata, il 14 gennaio alle 15.50, con una grande del palcoscenico: Tino Buazzelli protagonista nel 1978 de "Il tabacco fa male", atto unico dedicato a Ivan Ivanovic Njuchin, consorte della direttrice di una scuola di musica e di un collegio femminile dove è chiamato a tenere una conferenza, appunto, contro il tabacco. Ma il pomeriggio prosegue anche con due grandi signore del palcoscenico oggi scomparse: Paola Borboni in "Idioma gentile", monologo "in otto fogli", scritto per le da Riccardo Bacchelli, in cui Clotilde rievoca la perdita giovanile del fidanzato; e Valeria Moriconi, diretta da Giorgio Viscardi, in "Prima di colazione" di Eugene O'Neill. (ANSA).

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie