Cultura

E' sempre più vinile revolution

Giro d'affari oltre il 5 mln, Fimi dedica classifica a parte

(ANSA) - MILANO, 4 DIC - Una rivoluzione a 33 giri si fa sempre più largo nel mercato discografico: il vinile è ormai una presenza rilevante, unico segmento del fisico in costante crescita nell'ultimo decennio e non più solo nicchia per nostalgici. I dati parlano chiaro: nel 2016 il vinile valeva il 6% delle vendite, in crescita del 52% rispetto all'anno precedente; già nel primo semestre del 2017 la quota ha toccato il 9%, con un giro d'affari da oltre 5 milioni di euro in crescita del 44% rispetto allo stesso periodo del 2016, di fronte al calo generale del settore fisico (-17%). Visto il trend, la scelta di Fimi di dedicare al classico disco nero una classifica a sé stante è sempre più in linea con le abitudini degli amanti della musica.
    "Ormai il vinile - dice Paolo Maiorino, responsabile catalogo e progetti speciali di Sony - non è più una nicchia, comincia a diventare una parte sensibile del mercato e potrebbe rallentare la decrescita del fisico. Rimasterizzare in questo modo è quel valore aggiunto che fa la differenza".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie