Oscar, l' Italia va avanti con Notturno in shortlist, e c'è anche la Pausini

Anche il Trucco di Pinocchio e il 'francese' Meneghetti

Con tanta Italia nelle shortlist, "Notturno" di Gianfranco Rosi continua il suo cammino verso gli Oscar: il film del regista italiano e' entrato nella shortlist dei 15 migliori documentari del cinema mondiale da cui verranno selezionate le nomination per gli Academy Awards. Ad accompagnare il viaggio di Rosi verso la "notte delle stelle" del 25 aprile sara' anche Laura Pausini, nella shortlist di due categorie, colonna sonora e canzone originale ("Io si'"), per il film di Edoardo Ponti con Sophia Loren "La vita davanti a se'".
Il "Pinocchio" di Matteo Garrone si e' fatto notare per il make-up e le acconciature con cui il britannico Mark Coulier (gia' due Oscar per "Iron Lady" e "Grand Budapest Hotel") ha riportato la magia nel realismo dei personaggi creati da Collodi senza far uso di effetti digitali. C'e' poi, nella shortlist del miglior film internazionale (per cui era in corsa anche "Notturno") anche "Due", l'esordio alla regia di Filippo Meneghetti: la storia di due donne anziane (Barbara Sukowa e Martine Chevallier) che vivono sullo stesso pianerottolo e per decenni si sono nascoste l'attrazione reciproca, e' stato candidato dalla Francia, dove vive il giovane regista. Le nomination saranno annunciate il 15 marzo. "Io Si'" della Pausini, scritta in collaborazione con la 11 volte candidata Diane Warren e Niccolò Agliardi e che ha gia' ricevuto una candidatura ai Golden Globes, ha davanti a se', tra gli altri, la concorrenza John Legend (premio Oscar per "Glory in "Selma").
Il film di Rosi se la dovra' vedere con altri documentari di alto profilo tra cui "Boys State", "Crip Camp" prodotto da Michelle e Barack Obama, "Dick Johnson Is Dead"di Kirsten Johnson e MLK/FBI, assieme al tragico "Collective" del romeno Alexander Nanau: la drammatica storia dell'incendio in un club di Budapest che provoco' oltre 60 morti e fece cadere il governo e' nella shortlist anche come miglior film straniero.
Presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia e poi passato nei maggiori festival internazionali, da Toronto a Londra, da Chicago a New York, da San Paolo a Busan, da Tokio all'IDFA di Amsterdam, "Notturno" è una produzione 21Uno Film - Stemal Entertainment con Rai Cinema, con il contributo di Dg Cinema e Audiovisivo - Mibact e con il supporto di Eurimages, in associazione con Istituto Luce - Cinecittà.
«Notturno di Gianfranco Rosi si afferma in una competizione molto difficile dove gareggia la grande diversità del cinema di tutto il mondo - commenta Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema. È il suo sguardo universale sulle guerre, la sua intensità e la sua personale visione di cinema che riesce ancora una volta a farsi intendere ad ogni latitudine. Ora ci aspetta un percorso ancora molto duro, la qualità degli altri titoli in gara è straordinariamente alta.
Notturno si è battuto contro 238 documentari, molti dei quali americani, per Rai Cinema è un onore essere ancora una volta al fianco di Gianfranco Rosi e Donatella Palermo». Quest'ultima aggiunge: "Notturno ha avvicinato noi occidentali alla comprensione del Medioriente. Una volta visto il film, i volti e le parole dei bambini, delle donne restano per sempre nel cuore degli spett
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie