Marche, in campo risorse disponibili

Ceriscioli, primo atto "segnale" poi "somme ben più importanti"

(ANSA) - ANCONA, 09 APR - La pdl per dare liquidità (circa 12 mln di euro) alle imprese nelle Marche è un "primo provvedimento rapido, non risolutivo, ma un segno di presenza, risposta e capacità di intercettare bisogni da parte della politica regionale". Così il presidente Luca Ceriscioli durante il dibattito in web conference del Consiglio regionale nell'emergenza coronavirus: "Lavoreremo per determinare le risorse più importanti a favore delle comunità". Il presidente rileva la "grandissima importanza" del dl del governo con 400 miliardi: "non basta accontentarsi di risorse importanti, occorre monitorare affinché vengano rese disponibili subito alle imprese". La Regione "lavorerà per rastrellare tutte le risorse disponibili, raggranellare fino all'ultimo centesimo e fare in modo che venga speso entro il 2020". Dopo il primo provvedimento, in campo "risorse ben più importanti", ha annunciato, riconoscendo la necessità di coinvolgere tutti, maggioranza e posizioni, nel dibattito su risorse e spese nei vari settori dell'economia.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie