Suoni Controvento nei borghi dell'Umbria

Festival estivo di arti performative da 31 luglio a 6 settembre

Redazione ANSA PERUGIA

(ANSA) - PERUGIA, 14 LUG - Brunori Sas, Motta, Daniele Silvestri, Raphael Gualazzi e alcune coppie d'autore come Fabrizio Bosso con Luciano Biondini, Elio Germano con Teho Teardo e Giovanni Guidi con Francesco Bearzatti: sono solo alcuni nomi della quarta edizione di Suoni controvento (31 luglio - 6 settembre), il festival estivo umbro di arti performative che quest'anno allarga i suoi orizzonti a nuovi borghi della regione mantenendo fede al suo progetto anche in periodo Covid. Anzi rafforzandolo pure con l'obiettivo di valorizzare la bellezza architettonica naturale dei territori con un connubio di musica, letteratura e arte.
    Se lo scorso anno, infatti, l'evento promosso dall'Associazione umbra della canzone e della musica d'autore ha toccato i borghi di Fossato di Vico, Sigillo e Costacciaro e il parco del Monte Cucco, quest'anno gli appuntamenti coinvolgeranno anche Gualdo Tadino, Norcia, Assisi, Montefalco e Torgiano. L'annuncio è stato dato a Perugia, a palazzo Donini, alla presenza di Donatella Tesei, presidente della Regione, Roberto Morroni, assessore regionale alle Politiche agricole e agroalimentari ed alla tutela e valorizzazione ambientale, Daniele Moretti, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Giuliana Falaschi, presidente del Gal Alta Umbria, gli organizzatori Lucia Fiumi e Gianluca Liberali, ed infine i sindaci e i rappresentanti istituzionali dei Comuni e degli Enti che aderiscono e sostengono il festival.
    Tesei ha sottolineato come un festival quale Suoni Controvento "rappresenti in pieno l'idea che l'Umbria è pronta ad aprire in piena sicurezza". "Soprattutto in una fase tanto delicata - ha detto - sono format come questo che fanno la differenza per la nostra Umbria, piccola ma fulcro di tante attività. Cultura, turismo e paesaggio fanno parte di un sistema di azioni per il nostro rilancio anche turistico".
    Un evento "di punta per il panorama culturale della regione" lo ha definito l'assessore Morroni. Perché, ha aggiunto, "il connubio con l'ambiente è uno degli aspetti identitari della nostra regione, l'Umbria guarda al futuro anche con la sostenibilità ed eventi così lo certificano".
    In questi scenari naturali, luoghi suggestivi e caratteristici del cuore verde d'Italia scelti appositamente per valorizzare il territorio umbro in tutto il suo splendore, saranno quindi diverse le forme di attività culturali comprensive a volte anche di escursioni naturalistiche. "E pure le produzioni degli artisti più 'leggere' e ridotte causa covid - hanno spiegato gli organizzatori - hanno consentito di tenere comunque un format molto alto dal punto di vista della qualità".
    Venerdì 31 luglio alle 21.30 lungo il centro storico di Sigillo a inaugurare il festival saranno le proiezioni immagini delle opere degli studenti dell'Accademia di belle arti di Perugia. Domenica 2 agosto il primo grande evento. Alle 16.15 Pian di Spilli sarà suggestivo scenario per il concerto acustico di Brunori Sas, già sold out con mille persone garantite con tutti i distanziamenti necessari.
    Sabato 8 agosto alle 17.30 a Val di Ranco a Sigillo prenderà il via la presentazione del libro "Vivere la musica. Affrontare gli ostacoli, i cattivi maestri e le folli regole del gioco" di Motta, durante la quale il cantautore si cimenterà in canzoni in acustico. A dialogare con l'artista sarà il giornalista e critico musicale Danilo Nardoni.
    Domenica 9 agosto (ore 17.30) l'Eremo di Serrasanta a Gualdo Tadino accoglierà "Face to Face", progetto che vede protagonisti Fabrizio Bosso alla tromba e Luciano Biondini alla fisarmonica.
    Il 13 agosto a Monte Sella a Cortigno (Norcia) tappa de "La cosa giusta Tour 2020" di Daniele Silvestri, con il cantautore che sarà accompagnato dalla sua band. Il 22 agosto (ore 18.30) nello scenario dei vigneti della Cantina Arnaldo Caprai di Montefalco ad andare in scena sarà uno degli interpreti più noti del pop italiano e della musica jazz-soul, Raphael Gualazzi con una tappa del suo tour estivo.
    Il 23 agosto invece nelle vigne Terre Margaritelli di Torgiano protagonisti dell'appuntamento musicale saranno due delle figure più importanti del jazz italiano, Giovanni Guidi e Francesco Bearzatti.
    Il 29 agosto (21.15) alla Rocca Superiore di Assisi altro duo d'eccezione: Elio Germano e Teho Teardo porteranno in scena "Viaggio al termine della notte" liberamente tratto dal capolavoro di Louis-Ferdinand Céline, tra musiche e testi.
    (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie