Coronavirus: Gorgonzola Dop, stimate perdite del 31% a marzo

Indagine del Consorzio di tutela tra aziende associate

Redazione ANSA

 ROMA - Il coronavirus pesa anche sulla specialità casearia prediletta da Chuchill. Si stima una mancata vendita media del 31% tra le imprese del Consorzio per la Tutela del Formaggio Gorgonzola Dop relativamente al mese di marzo 2020. A segnalarlo è lo stesso organismo di tutela del lattiero-caseario che ha fatto alcune rilevazioni e considerazioni tra i soci con il prolungamento dell'emergenza coronavirus. Con l'analisi effettuata si lamenta in particolare una perdita fino al 65% delle vendite per horeca e grossisti.

Problemi sono registrati anche per la Grande distribuzione organizzata (Gdo) perché- viene spiegato- "il numero di ingressi contingentato non ha permesso che gli acquisti nei supermercati compensassero i numeri negativi della ristorazione e dei grossisti". Inoltre "in questo momento- si aggiunge- la modalità di acquisto privilegiata è quella del prodotto preconfezionato/libero-servizio a discapito del banco taglio, chiuso in alcuni punti vendita". Inoltre "l'export mostra i primi segnali negativi dall'ultima settimana di marzo a causa del blocco adottato sia da Paesi europei che extra-europei". E' segnalato infine che "per la logistica destinata all'estero ci si scontra con le frontiere chiuse e con tutti i provvedimenti restrittivi adottati praticamente ovunque riguardo la circolazione di mezzi e delle persone" con il risultato che "l'export abbia una ancora peggiore prospettiva per il futuro". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie