Miele: a Firenze nasce dagli apiari di San Miniato, progetto

Redazione ANSA FIRENZE
(ANSA) - FIRENZE, 20 MAG - Dagli apiari di San Miniato arriva il miele di Firenze. È una delle novità illustrate dall'assessore all'ambiente Cecilia Del Re nel corso di un sopralluogo agli apiari di San Miniato in occasione della Giornata mondiale delle api e della prima produzione di miele millefiori. Gli apiari di San Miniato sono stati realizzati con lady Ripple: ogni alveare è partito con una famiglia di api compresa tra 15mila e 20mila esemplari, che diventano 90mila in alta stagione per arrivare a produrre fino a 40-45 chili di miele.

Per sottolineare la volontà di Firenze di difendere le api nel frattempo è stata ripiantata la facelia viola nelle rotonde di Porta Romana, via del Gignoro, piazza Ravenna, viale Nenni, via Panciatichi e lungo l'Arno. Inoltre, Firenze ha aderito alla rete europea delle 'Città libere dai pesticidi' con l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini sui danni dell'esposizione diretta e indiretta a tali sostanze nocive, dopo aver già eliminato l'uso dei pesticidi in città.

"Le api svolgono un ruolo fondamentale per il mantenimento della biodiversità, la produzione alimentare e l'ambiente ma la loro sopravvivenza è messa a rischio da pesticidi e cambiamenti climatici - ha detto l'assessore Del Re - . Per questo, abbiamo rinforzato il pacchetto di iniziative a sostegno del settore con questo progetto di apicoltura urbana che sta dando già i primi frutti". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie