Dal 7 aprile 30mila richieste per lavoro in campi su AgriJob

Piattaforma Confagri per incontro domanda-offerta; 80% italiani

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Dal 7 aprile a oggi sono 30mila le persone in Italia che hanno fatto richiesta per andare a lavorare in un'azienda agricola grazie alla piattaforma AgriJob di Confagricoltura, che facilita l'incontro tra aziende e lavoratori. Lo fa sapere l'Organizzazione all'ANSA, nel precisare che per la maggior parte delle candidature si tratta di giovani laureati e laureandi in diverse discipline, anche Scienze agrarie e disoccupati provenienti soprattutto dal settore Horeca della ristorazione e ospitalità. Circa l'80% di chi ha fatto richiesta è di nazionalità italiana e il 30% sono donne. Confagri precisa che in questo periodo di emergenza Covid-19 per molti l'agricoltura sta facendo da 'ammortizzatore sociale'. "E' una vera e propria valvola di sfogo - commenta il presidente Massimiliano Giansanti - in un momento cruciale del Paese in cui spesso il lavoro è scomparso". Agrijob è un progetto a cui Confagri pensava da tempo, che ha avuto un'accelerazione con la pandemia che ha causato la perdita di lavoro per molti italiani. 

Sono tanti in Italia i lavoratori per i quali l'emergenza sanitaria si è trasformata in emergenza occupazionale, sottolinea la Confagricoltura, prima tra le associazioni imprenditoriali ad attivarsi per fare incontrare domanda e offerta di lavoro anche alla luce della mancanza della manodopera nei campi. Ad AgriJob si accede dal portale Internet dell'Organizzazione e il funzionamento della piattaforma di intermediazione è molto semplice. Il lavoratore compila il modulo che trova cliccando sul banner in homepage sul sito indicando la provincia di interesse; la sua candidatura viene, quindi, smistata automaticamente alla sede territoriale di Confagricoltura, che la prende in carico e la segnala alle imprese che cercano manodopera. Anche le aziende agricole associate possono usare la piattaforma, pubblicando le offerte di lavoro. "Mi fa piacere evidenziare che molti italiani hanno risposto alla richiesta delle aziende agricole e hanno trovato un'occupazione, sebbene temporanea, grazie alla piattaforma AgriJob - ha detto il presidente - questo ci deve far riflettere comunque sulla necessità di impegnarci per la formazione di nuove professionalità, a partire proprio da chi si avvicina con interesse, per la prima volta, all'agricoltura". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie