Hotellerie: previsti aumenti del 5% per pollame e latte

Osservatorio Entegra, oltre il 25% l'incremento per il salmone

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 13 MAG - Per il mondo food in Europa si prevede, nel prossimo trimestre, un aumento di almeno il 5% delle carni di pollo nel prossimo trimestre e del salmone superiore al 25% nonostante un amento del 87% già registrato anno su anno. Il latte nei prossimi tre mesi supererà il +5% in Eu e in Italia. A registrare le previsioni, nell'ambito del mondo Hotellerie, è l'Osservatorio Internazionale Entegra, organizzazione acquisti di gruppo alimentare al mondo con oltre 20 miliardi di euro di potere d'acquisto. L'analisi è realizzata alla luce del conflitto Russia-Ucraina che "sta stravolgendo sia i prezzi sia la disponibilità nel reperimento di materie prime".

Entegra, realtà che fa parte del francese Sodexo (gruppo operante nei servizi di ristorazione on-site per le aziende, le scuole e la sanità) ha realizzato nel particolare previsioni 2022 che riguardano l'intero mondo del food e del non food.

Rispetto ai listini di aprile e maggio, considerato l'aumento del prezzo medio europeo e sulla base della condizione attuale dei prezzi, sono previsti aumenti che vanno da un 3% a un 15%.

Lo studio registra "aumenti importanti" per alcuni ortaggi, su tutti le patate: per le patate da industria, vista la diminuzione della disponibilità del prodotto, ci si aspetta un aumento oltre il 15% in Europa (il mercato di riferimento è l'Olanda), mentre per le patate da tavola la crescita sarà maggiore del 5% in Eu (il mercato di riferimento è la Francia).

Diverso il discorso riguardante le arance, uno degli articoli più acquistati per il mondo dell'hospitality, la cui produzione nei mesi più caldi arriverà da Egitto e Sud Africa. Per il prodotto in arrivo dal primo Paese, in Europa l'aumento nei prossimi 6 mesi supererà il 3% (in Italia non si producono in questo periodo), mentre per quelle in arrivo dal secondo Paese il prezzo dovrebbe diminuire fino al 20% in Europa per i prossimi 6 mesi. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie