Università: Montanari,a Unistrasi s'impara patria è il mondo

Redazione ANSA SIENA

(ANSA) - SIENA, 11 LUG - "Qua noi impariamo a diventare stranieri, s'impara che la nostra patria è il mondo intero e questa vita è proprio il contrario di quei venti di morte che attraversano l'Europa in questo momento, è un piccolo segnale di speranza". Lo ha detto Tomaso Montanari, rettore dell'Università per Stranieri di Siena, inaugurando la 105/a edizione dei corsi annuali di lingua e cultura italiana. "Questi sono i corsi con cui nasce l'Università per Stranieri nel 1917, in piena grande guerra e con l'epidemia di spagnola - ha spiegato Montanari - Oggi i punti di contatto sono purtroppo molti di più di quelli che avremmo pensato, in quel momento si pensò che lo straniero non fosse un nemico ma un interlocutore e che la lingua e la cultura italiana fossero i nostri mezzi più efficaci per costruire una comunità di umani. E' ancora oggi il progetto dell'Università per Stranieri". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA