Campania

Accolto ricorso, Vincenzo De Luca resta presidente della Campania

Atti alla Consulta per valutazioni su legittimità costituzionale

Il Tribunale civile di Napoli ha accolto il ricorso di Vincenzo De Luca per la sospensione degli effetti della legge Severino. Il governatore della Campania potrà continuare ad esercitare la sua funzione di presidente. La prima sezione del tribunale civile, presieduta da Umberto Antico, ha accolto le richieste dei legali di De Luca, avvocati Lorenzo Lentini e Antonio Brancaccio.

   Il Tribunale civile ha accolto ''provvisoriamente la domanda cautelare'' sospendendo gli effetti della legge Severino. Ciò ''fino alla ripresa del giudizio cautelare successiva alla definizione delle questioni di legittimità costituzionale'', sottolinea il Tribunale civile di Napoli. Pertanto la causa civile è stata sospesa e gli atti sono stati trasmessi alla Corte costituzionale e solo in seguito quindi alla decisione della consulta il procedimento civile potrà eventualmente ripartire. 

Sono molto soddisfatto per la decisione del Tribunale di Napoli, che ha confermato la sospensione del Decreto adottato...

Posted by Vincenzo De Luca on Mercoledì 22 luglio 2015

''Sono molto soddisfatto per la decisione del Tribunale di Napoli, che ha confermato la sospensione del Decreto adottato dal Presidente del Consiglio ai sensi della legge Severino''. Così su Facebook il presidente della Regione Campania. 'La grande sensibilità giuridica del collegio partenopeo ha ampliato i temi di dubbia costituzionalità rimessi al vaglio della Corte - afferma ancora De Luca - una bella pagina di giustizia a tutto merito della magistratura napoletana, cui rendo onore''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie