Covid, zona rossa per l'Abruzzo, lockdown da mercoledì 18

Decisione presa da presidente Regione Marsilio. Dati in crescita

(ANSA) - PESCARA, 17 NOV - Da mezzanotte l'Abruzzo in zona rossa. Alla vigilia dell'entrata in vigore dell'ordinanza del presidente della Regione Marco Marsilio che dispone su tutto il territorio regionale le misure previste dall'articolo 3 del Dpcm del 3 novembre, relative alle aree in cosiddetta 'fascia rossa', gli ultimi dati sembrano confermare la necessità di maggiori restrizioni finalizzate a frenare la corsa del virus. Sono 729 i nuovi casi e 13 i decessi recenti. Il dato più significativo riguarda i ricoveri: 26 in più in poche ore, con il 43,7% dei posti letto di terapia intensiva che è già occupato. Fortissima, dicono gli addetti ai lavori, la pressione sugli ospedali. Il record negativo sabato, 939 nuovi casi. Nello stesso pomeriggio l'unità di crisi della Regione aveva parlato di "dati che impongono l'adozione di misure ulteriori rispetto a quelle previste" dalla cosiddetta 'zona arancione'. Domenica il Gruppo tecnico scientifico regionale (Gtrs) ha indicato alla Regione la necessità di misure più incisive. Scontro sul tema chiusura totale delle scuole, richiesta dagli esperti. Dopo aspre polemiche è stato trovato un compromesso: ok alla zona rossa, ma seguendo l'impostazione dell'articolo 3 del Dpcm, che prevede didattica in presenza per scuole primarie e prime medie. Da mezzanotte i cittadini per spostamenti dovranno avere l'autocertificazione. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie