Isis: kamikaze curda era madre 2 figlie

Sito, "capo unità femminile, suicida dopo aver finito munizioni"

(ANSA) - ROMA, 5 OTT - Si chiamava Arin Mirkan ed era madre di due figlie, la giovane kamikaze curda che si è fatta esplodere oggi tra i miliziani dell'Isis alle porte di Kobane, la città siriana al confine con la Turchia da giorni sotto l'assedio jihadista. Secondo il sito Free Kurdistan, Arin era comandante di un'unità femminile di combattenti, aveva ucciso in battaglia 15 jihadisti ed era riuscita anche a distruggere un blindato. Si sarebbe fatta saltare in aria dopo aver finito le munizioni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA